domenica 25 agosto 2013

Top 5 dei politici a scuola d’inglese


Un post da ridere (o forse da piangere) in cui voglio redigere la mia personale classifica di politici italiani che tentano di parlare la lingua inglese. Pronti per la Top 5? Let’s go!


5. Mastella a Berlino davanti ai militari. Assieme alla moglie, a cui i militari chiedono un documento d’identità, Clemente Mastella non ci sta e reagisce così: “Cos’e pazzi! Lei è mia moglie! AI EM PARLAMENTARI EUROPEI!!!” Davvero notevole. Link al video.

5. A parimerito con il ceppalonico, ci mettiamo senza alcun dubbio Alessandra Mussolini. Rilasciando un’intervista alla Associated Press, spiega che i parlamentari daranno la fiducia al governo Berlusconi. E dice: “And we will give FIDUCIA to PRESIDENTE BERLUSCONI for other three years.Meraviglioso, we will give fiducia. Ecco il video.

4. Al numero 4 si piazza Ignazio La Russa, che da Ministro della Difesa cerca di parlare inglese. Poi, sconfitto da se stesso, desiste. E delega il collega per rilasciare l’intervista in inglese. “FOR UOT DEI DU..D..DE..DID TUDEI. But I prefer that my SCIFF TELLIN INGLISC UOT UILL DU-UOT UILL D-UOT UILL DE…” e poi il cervello del ministro si inceppa e ci rinuncia. Bellissimo. Link al video.

3. Al gradino più basso del podio troviamo la replicante berlusconiana Michaela Biancofiore (quella che voleva Berlusconi Presidente della Repubblica e andava in TV senza vergogna a dire che Berlusconi è un innocente): durante una manifestazione pro-Berlusconi (anti-giudici) la nostra si lascia andare ad una pazza dichiarazione d’amore a Silvio. Purtroppo però, come se già questo non bastasse, il microfono è della BBC, e la Biancofiore parla inglese (OH, NOOOOO): “DE ITALIAN PIPOL AR IN LAV UIDD SILVIO BERLUSCONI. HE’S AN INNOSSENT, HE’S NOT A DELINQUENT LAIKKK DDDE…. ….. GIADDD-GGGESSS (inutile tentativo di pronunciare “judges”, ndr) HIR IN ITALI.Link al video di questa meraviglia.

2. Al secondo posto, anche se molti se lo aspetteranno al primo, c’è Rutelli con il suo immortale “PLIZ...VISIT...AUAR CAUNTRI, BATTT...PLIZ...VISIT...ITALI”. Nella presentazione al sito degli sprechi Italia.it, pagato con le nostre tasche a caro prezzo e mai entrato in funzione, Rutelli dà vita ad uno show che resterà scolpito nella memoria delle generazioni future. Inutile qualsiasi commento per questa bellezza. Ecco il link al video di Rutelli, ed il link alla geniale parodia concepita da Tetris.

1. Vince la nostra classifica l’immortale discorso di Berlusconi ospite di Bush a Camp David, negli Stati Uniti. Tento di riportare testualmente le parole pronunciate da Berlusconi: “AI CONSIDERESDES DE FLEG OF UNAISTEITS, NOSONLY E FLEG OV E CAUNTRI, BAZZ IZZ A UNIVERSAL MESSEGE OV FRIDOM EV… DIMOCRASI”. Riguardatevi ancora una volta il video, che come il buon vino, migliora con l’invecchiamento: semplicemente EPICA l’espressione di G. W. Bush nell’attimo in cui si rende conto che B. sta parlando inglese (Oh, shit! This guy is trying to speak english!!!) e di come B. trova il modo di farsi ridicolizzare, deridere e prendere per il culo persino da uno come Bush alla fine con “His english is pretty good…!Favoloso ed epocale.



Il livello d’inglese di questi personaggi è scandaloso, nonostante le cariche che ricoprono dovrebbero obbligarli a saperlo parlare. È un fatto che denota quello che è il principale problema della politica italiana, assieme alla mancanza d’onestà: la totale mancanza di cultura.
UA-57431578-1