martedì 4 novembre 2014

Riscopriamo un classico: “Working Class Hero”


Working Class Hero è un brano di John Lennon, pubblicato nel 1970. Uscì nell’album John Lennon/Plastic Ono Band, nello stesso anno di Let It Be dei Beatles, dunque pochi mesi dopo lo scioglimento del leggendario gruppo di Liverpool.

È un album che segna l’inizio della carriera solista di Lennon, ma anche della cospicua collaborazione e ancor più profonda sintonia con la moglie Yoko Ono: John Lennon/Plastic Ono Band, infatti, fu registrato e prodotto in contemporanea con il “gemello” Yoko Ono/Plastic Ono Band, dalla copertina praticamente identica, pubblicato dalla moglie di Lennon. Questo ci fa subito riflettere sulla mitica coppia John & Yoko, una delle più famose nella storia del rock, su quanto fosse stato importante questo rapporto nella vena creativa dell’ex-Beatle.

Album perlopiù autobiografico, risente pesantemente dell’influenza che ebbe lo psichiatra Arthur Janov su Lennon, con cui John tenne un ciclo di incontri di circa quattro mesi a Los Angeles, che lo invitò di fatto a ripercorrere ricordi e traumi dell’infanzia.

Working Class Hero è forse il brano più famoso di tutto il disco, se non uno dei più celebri di tutta la discografia di Lennon. Se escludiamo brani come Imagine, Give Peace A Chance e Happy Xmas (War Is Over), il primo che ci torna in mente è di sicuro questo grande classico del rock.

Registrato senza sovraincisioni, come la maggior parte dell’album, con soli protagonisti la chitarra acustica e la voce di Lennon, ci trasmette subito quel senso di intima confidenza che pervade tutto il disco. Un po’ come se fosse un “John Lennon messo a nudo”. Non a caso, l’edizione speciale che uscì per il mercato giapponese si chiamava “ジョンの魂”, ossia “L’anima di John”. Una prima riflessione arriva proprio da questo aspetto: oggi siamo abituati ad una musica enormemente post-prodotta, grazie anche alla tecnologia che finalmente lo permette, ma il sapore fresco e genuino di brani come questo, nella sua eterna sincerità, è qualcosa che non perde mai valore. Anzi, come il buon vino, migliora col tempo. Questo arrangiamento stilisticamente essenziale ci coinvolge immediatamente nel brano, e ci sentiamo realmente a tu per tu con Lennon. E allora ascoltiamo cosa ha da dirci.

Chi è l’eroe della classe operaia? Sicuramente c’è un minimo di autobiografia anche in questo: fu, non a caso, uno dei nickname assegnati a John Lennon durante la sua carriera. Io credo che in questo pezzo si cerchi in realtà di idealizzare questa figura (tanto da chiamarla eroe, quasi con un'enfasi epica), di renderla totalmente estranea al mondo circostante. Perché il mondo circostante, secondo Lennon, è marcio: è solo un insieme di condizionamenti che tendono a farti conformare al Sistema. Nella società vai avanti solo se sei fondamentalmente conformista, in senso culturale, lavorativo e sociale, nei confronti di un Sistema di potere. Te lo insegnano da piccolo (“As soon as you're born they make you feel small by giving you no time instead of it all”), te lo inculcano in testa a scuola (“They hurt you at home and they hit you at school, they hate you if you're clever and they despise a fool”) e infine ti convincono che devi fare carriera, essere qualcuno (“When they've tortured and scared you for twenty odd years, then they expect you to pick a career”), insomma: non fare domande, non fare problemi, non essere un piantagrane e inquadrati nel Sistema.

Non poteva mancare anche l’appunto alla religione e al “finto rivoluzionario”, entrambi aspetti decisamente disprezzati da Lennon:
“Keep you doped with religion and sex and TV
And you think you're so clever and classless and free
But you're still fucking peasants as far as I can see”
Tutti questi personaggi vengono etichettati da Lennon come degli “zoticoni” (peasants) che, per quanto si sentano liberi e indipendenti, in realtà sono anch’essi inquadrati in una qualche classe, e dunque assimilati al Sistema.

E il Sistema cos’è secondo Lennon? Una guerra. Una frenetica e sanguinosa guerra condotta dall’arrivismo che pervade la nostra società:
“There's room at the top they are telling you still
But first you must learn how to smile as you kill
If you want to be like the folks on the hill”
Il refrain, invadente, perentorio e persuasivo, è sempre il solito: “A working class hero is something to be”. C’è bisogno di essere un eroe della classe operaia. E Lennon, a questo punto, ti invita a seguirlo. “If you want to be a hero, well, just follow me”, perché di questo si è trattato: un gigante della Storia, che ha dato un contributo inestimabile, non solo alla musica, ma ad un’epoca intera. È stato uno dei quei personaggi che hanno avuto il pregio ed il coraggio di dare la voce ad un’intera generazione (non a caso gli USA cercarono di cacciarlo dal Paese), è stato semplicemente un mito e un’ispirazione per tutti. E dunque, un invito a seguirlo, questo “eroe”, è sicuramente un buon modo per concludere questo capolavoro senza tempo.



As soon as you're born they make you feel small
By giving you no time instead of it all
Till the pain is so big you feel nothing at all
A working class hero is something to be
A working class hero is something to be

They hurt you at home and they hit you at school
They hate you if you're clever and they despise a fool
Till you're so fucking crazy you can't follow their rules
A working class hero is something to be
A working class hero is something to be

When they've tortured and scared you for twenty odd years
Then they expect you to pick a career
When you can't really function you're so full of fear
A working class hero is something to be
A working class hero is something to be

Keep you doped with religion and sex and TV
And you think you're so clever and class less and free
But you're still fucking peasants as far as I can see
A working class hero is something to be
A working class hero is something to be

There's room at the top they are telling you still
But first you must learn how to smile as you kill
If you want to be like the folks on the hill
A working class hero is something to be
A working class hero is something to be
If you want to be a hero well just follow me
If you want to be a hero well just follow me
UA-57431578-1